Post

MACHERIO, L'ABBRACCIO PERFETTO

Immagine
Negli ultimi anni sono numerosi i paesi che hanno voluto intraprendere un percorso per trasformare i propri Comuni come luogo di incontro e crescita per i propri piccoli abitanti. 
Per dare vita a questo nuovo modello di visione del proprio futuro di territorio, è necessario prima di tutto avere una amministrazione che faccia rete tra le varie forze sul territorio per creare un paese a misura di bambino ed è essenziale puntare e possedere due fattori basilari: aree verdi di gioco per creare punti di incontro tra bambini, e Macherio ha fortunatamente ampiamente questi requisiti grazie ad una scelta oculata fatta negli anni passati e strutture scolastiche ben tenute come è avvenuto a Macherio in questi ultimi anni per permettere ai nostri piccoli macheriesi di crescere e formarsi in luoghi adeguati.
Attraverso un buono sinergia tra le Associazioni di Macherio, il Comitato Genitori,  nonni, i diversi Asili nidi a Macherio e anche strutture private che puntano alla crescita del territorio a…

MACHERIO, FERMIAMO IL FEMMINICIDIO

Immagine
“Avete tolto il senso alle parole”. Togliere il senso alle parole, e con il senso privarle del loro peso, depotenziarle, banalizzarle, scordare l'enorme responsabilità che porta con sé il pronunciarle.
Oggi siamo in piazza per denunciare ancora una volta l'insopportabile violenza a cui sono sottoposte le donne, anche nel nostro paese. Secondo l'ISTAT e il Ministero delle Pari Opportunità, sono circa 7 milioni le donne che, lo scorso anno, hanno denunciato violenze di ogni tipo da parte degli uomini. 7 MILIONI!!! E molte di più sono le donne che tacciono, per paura, per vergogna, per senso di colpa.
Questi numeri ci parlano di una diffusione del fenomeno capillare, nessun territorio escluso, nemmeno la ricca e avanzatissima Brianza, da cui provengo io. Non si può fingere di non vedere, di non essere coinvolti. Non si può non interrogarsi su quale terreno gli episodi di violenza quotidiana si consumino, perchè il problema è evidente, non è più il singolo atto di violenza. E no…

MACHERIO, A SPASSO IN FAMIGLIA

Immagine
Abbiamo, pochi mesi fa, presentato su questo giornale una iniziativa nuova, importate aperta ad ulteriori sviluppi.
Già nel suo nome sono compresi i due elementi fondamentali: FamilyCai, cioè la montagna per famiglie.
Nata da un passaparola, messo in moto da un papà macheriese in compagnia di un amico vedanese, prendendo spunto da una esperienza simile maturata nell'ambiente del Cai di Lecco, la proposta ha raccolto in fretta  adesioni al di là di ogni aspettativa. 
Ora è stata apprezzata dal presidente Nazionale Cai: un riconoscimento veramente prestigioso. Il mese scorso in un appuntamento aperto a tutti, il progetto anziché trascorrerlo in montagna, è stato proposto in pianura: al Parco di Monza. A rispondere all'appello sono stati davvero in tanti: si sono contate ben centocinquanta persone, tra genitori e figli.
A rievocare l'evento sono due sono due cronisti d'eccezione: i figli di due tra le famiglie più intraprendenti dela FamilyCai:  

Il 24 Settembre otto sezioni C…

MACHERIO, OTTOBRE IL MESE LETTERARIO

Immagine
È ormai quasi assodato che negli ultimi decenni, con la diffusione dei mezzi di comunicazione di massa, stiamo assistendo ad una progressiva e pericolosa perdita d’importanza della cultura letteraria. Soprattutto tra i giovani, si sta diffondendo, la convinzione che la lettura dei libri, sia qualcosa di inutile, come sostengono i dati Istat in cui evidenziano che la fascia dei ragazzi adolescenti/giovani cioè il nostro futuro rientrano nella lista più alta dei non lettori.
In questo costante arretramento formativo diventa fondamentale che la cultura nel senso più largo del termine ritrovi il suo ruolo centrale nella società e nelle nostre vite, diversamente gli effetti potrebbero essere molto gravi sotto il profitto educativo, a quello della appartenenza della comunità e in modo particolare una mancanza di un proprio pensiero lasciandosi trasportare da un pericoloso pensiero unico. 

Nel mese di ottobre come avviene da almeno diversi anni, nel nostro paese di Macherio si organizzano due …

MACHERIESE, UN BAREGGESE A BRESCIA

Immagine
Domenica 8 ottobre, in nome di un'amicizia profonda, ancorché relativamente recente, ho avuto l'onore di essere invitato dal nuovo vescovo di Brescia, monsignor Pierantonio Tremolada, alla S. Messa con rito di immissione, celebrata nella Cattedrale della città in piazza Paolo VI. Il direttore di questo giornale, avendolo saputo, mi ha sollecitato (“imposto”?) a scriverne. Lo faccio (un po' obtorto collo!?) con pudore, con il pudore che si deve avere per le cose più grandi di noi.
La (mia) prima impressione è la magnificenza della funzione, la ricchezza dei paramenti che intimorivano e affascinavano i presenti, non più abituati a tale sfarzo. Ho la presunzione di credere che monsignor Pierantonio si sia sentito un po' schiacciato da tutto ciò, ma, com'è suo costume, abbia accettato e si sia sottoposto alla tradizione del rito, per rispetto verso la nuova Diocesi ed i suoi fedeli.
La (mia) prima considerazione, presuntuosa, ma convinta, è che “don” Pierantonio si sia t…